IRNI

- Il teorema di Bruno Montanari - S P O N S O R - Caffè Circi . www.caffècirci.it - Agenzia con deposito e vendita diretta provincia di Rieti - Lazio - ITALPROGET S.N.C. Style,quality and technology ,Arredi Negozi Alberghi -


Teschio di cristallo di Mitchell-Hedges - Castel del Monte (Leonardo Fibonacci)

Sei nella sezione: Le Intuizioni e le scoperte di Bruno > Applicazione delle Matrici geometriche

Vai al sotto menu

Per maggiori notizie e informazioni scrivi a: geom.brunomontanari@tiscali.it

L'Osservatore non può non domandarsi come mai Bruno Montanari continua a sovrapporre linee e cerchi su tante immagini .
La risposta stà nell'osservare con attenzione le immagini che sottopongo ai vari diagrammi:
L'occhio deve essere inanzitutto abituato ad osservare non superficialmente,l'attenzione in primis va dedicata ai contorni dell'immagine stessa per poi arrivare ai minimi particolari,ecco che qualsiasi " Immagine " sottoposta al diagramma costruito geometricamente con le "Nove quadrature del Cerchio " viene a rilevarsi un disegno matematico o una matrice di base.
La quadratura del cerchio serve a Migliorare le attuali strutture vedi Ferrari , Mclaren , Williams e il moto mondiale Ducati , Kawasaki , Yamaha che sono già oggetto di tecnologie molto sofisticate in continua evoluzione.
I Maya che non avevano tali tecnologie come sono stati capaci di creare un Teschio cosi perfetto nelle sue dimensioni di proporzionalità ?
la mia tesi e che conoscevano perfetamente la geometria e quindi anche la "Quadratura del Cerchio"

teschio di cristallo Mitchell-Hedges

teschio di cristallo Mitchell-Hedges
teschio di cristallo + Diagramma
teschio di cristallo spec. + Diagram
teschio di cristallo + Diagramma
teschio di cristallo spec.+ Diagram.

LA PROVA Geometrica delle "Nove Quadrature del Cerchio"


In quegli anni nel lontano XIII secolo,in pieno Medioevo,definito erroneamente un periodo storico di superstizione ed ignoranza,risplendeva la corte del sapere di Federico II di Svevia. Tra i suoi savi vi era anche Leonardo Fibonacci.Castel del Monte nasce come risposta,come dono,come opera da parte del più grande matematico al dotto Federico II,che intravide in quel genio del XIII secolo la persona più eletta, l’uomo tanto ricercato per progettare il suo castello; l’unico che poteva creare una figura geometrica così perfetta,l’unico in grado di realizzare dopo innumerevoli calcoli matematici quell’opera così complessa che esprimeva la volontà di colui che si imponeva come il più colto degli imperatori medievali,che esprimeva la volontà di colui che fece dell’ingegno e del sapere le basi su cui fondò il suo regno.

Le dimensioni del diagramma sono descritte nel libro dell'Esodo:

L'Arca dell'Alleanza

« Faranno dunque un'arca di legno di acacia: avrà due cubiti e mezzo di lunghezza, un cubito e mezzo di larghezza, un cubito e mezzo di altezza. La rivestirai d'oro puro: dentro e fuori la rivestirai e le farai intorno un bordo d'oro. Fonderai per essa quattro anelli d'oro e li fisserai ai suoi quattro piedi: due anelli su di un lato e due anelli sull'altro. Farai stanghe di legno di acacia e le rivestirai d'oro. Introdurrai le stanghe negli anelli sui due lati dell'arca per trasportare l'arca con esse. Le stanghe dovranno rimanere negli anelli dell'arca: non verranno tolte di lì. Nell'arca collocherai la Testimonianza che io ti darò.
Farai il coperchio, o propiziatorio, d'oro puro; avrà due cubiti e mezzo di lunghezza e un cubito e mezzo di larghezza. Farai due cherubini d'oro: li farai lavorati a martello sulle due estremità del coperchio. Fa' un cherubino ad una estremità e un cherubino all'altra estremità. Farete i cherubini tutti di un pezzo con il coperchio alle sue due estremità. I cherubini avranno le due ali stese di sopra, proteggendo con le ali il coperchio; saranno rivolti l'uno verso l'altro e le facce dei cherubini saranno rivolte verso il coperchio. Porrai il coperchio sulla parte superiore dell'arca e collocherai nell'arca la Testimonianza che io ti darò. » (Esodo 25,10-21)

Castel del Monte planimetria

Castel del Monte planimetria
Castel del Monte planim.+ Diagram.
Castel del Monte planim.+ Diagram.spec.
Castel del Monte planim.+ Diagram.
Castel del Monte planim.+ Diagram.spec.

Nuovo Diagramma - L'Arca dell'Alleanza

La sua forma e le sue dimensioni sono descritte nel libro dell'Esodo:

« Faranno dunque un'arca di legno di acacia: avrà due cubiti e mezzo di lunghezza, un cubito e mezzo di larghezza, un cubito e mezzo di altezza. La rivestirai d'oro puro: dentro e fuori la rivestirai e le farai intorno un bordo d'oro. Fonderai per essa quattro anelli d'oro e li fisserai ai suoi quattro piedi: due anelli su di un lato e due anelli sull'altro. Farai stanghe di legno di acacia e le rivestirai d'oro. Introdurrai le stanghe negli anelli sui due lati dell'arca per trasportare l'arca con esse. Le stanghe dovranno rimanere negli anelli dell'arca: non verranno tolte di lì. Nell'arca collocherai la Testimonianza che io ti darò.

Castel del Monte planim.+ Diagram.
Castel del Monte planim.+ Diagram.spec.
Castel del Monte planim.+ Diagram.
Castel del Monte planim.+ Diagram.spec.


Le successive immagini evidenziano maggiormente i dettagli delle corresponsioni geometriche: la loro costruzione avviene ruotando il diagramma di 90° in modo di renderlo verticale nella sua massima dimensione e sovrapponendo le due planimetrie in scala sul diagramma stesso

Castel del Monte planim.+ Diagram.
Castel del Monte planim.+ Diagram.spec.
Castel del Monte planim.+ Diagram.
Castel del Monte planim.+ Diagram.spec.

Per maggiori notizie e informazioni scrivi a: geom.brunomontanari@tiscali.it


Menu di sezione:



Torna ai contenuti | Torna al menu