IRNI

- Il teorema di Bruno Montanari - S P O N S O R - Caffè Circi . www.caffècirci.it - Agenzia con deposito e vendita diretta provincia di Rieti - Lazio - ITALPROGET S.N.C. Style,quality and technology ,Arredi Negozi Alberghi -


La Valle dei Re

Sei nella sezione: Le Intuizioni e le scoperte di Bruno > Applicazione delle Matrici geometriche

Vai al sotto menu

Per maggiori notizie e informazioni scrivi a: geom.brunomontanari@tiscali.it

L'ARCHEOLOGO OGGI

A cura di archeologia 85

Come si fa a diventare archeologo? E' una professione ancora esistente? Conviene dedicarsi al passato? Conviene "perder tempo" e studiare per anni senza neanche guadagnar nulla?
Queste sono alcune delle tante domande che si pone chi, come me, sceglie di voler fare l'archeologo. Certo, come tutti sanno, anche grazie alle recenti ricerche che sempre più frequentemente appaiono sui giornali, oggi vanno molto di moda le "materie scientifiche", quelle che, una volta terminata l'università, ti danno possibilità di trovare subito un lavoro...
C'è chi si lascia convincere da questi sondaggi e, alla fine, decide di lasciar stare i sogni per dedicarsi, in maniera molto venale, a studi che lo porteranno subito a lavorare (ma quando????!!!).... E c'è anche chi decide di intraprendere questo lungo, incerto, ma anche tanto
soddisfacente percorso...
Oggi l'archeologo è molto spesso identificato con il personaggio di Indiana Jones,cioè come quell'avventuriero che va alla ricerca di mitici tesori, di civiltà ancora misteriose (cfr. Atlantide)... A dare questa immagine dell'archeologo e dell' archeologia hanno contribuito tanti film, tanti fumetti e tutta una serie di studi condotti da non professionisti del settore che, pur non avendo competenze, hanno presentato tesi molto affascinanti, ma fantastiche. Certo ci sono stati molti "NON ARCHEOLOGI " che hanno dato un grande aiuto all'archeologia grazie alle loro scoperte, ci sono stati anche archeologi che hanno fatto scoperte interessantissime e rivoluzionarie,
ma non sempre si è così fortunati...
E oggi? Cosa fa l'archeologo? Oggi si può lavorare come archeologi o presso le università (come
docenti, ricercatori, assistenti...) o in cooperative private, che si occupano di scavi archeologici, o si può essere assunti nelle Soprintendenze, ma da anni il Ministero non assume archeologi.
Specialmente un "problema" per l'archeologo moderno è quello di dover passare molto del suo tempo a compilare schede, un lavoro puramente burocratico che permette di poter documentare tutto, ma che priva l'archeologo di una parte di tempo utile per scavare...cioè si perde
del tempo che invece potrebbe essere impiegato per proseguire con gli scavi.
Un altro fattore con cui l'archeologo deve fare i conti son i finanziamenti, senza i quali raramente si può fare uno scavo...
Insomma, in parole povere, ma purtroppo la situazione è questa, quando i soldi finiscono gli scavi si fermano...
Anch'io come studioso sono nelle stesse condizioni dell'archeologo se hai i soldi forse qualcuno ti ascolta .

Valle dei Re
Valle dei re
Valle dei re
Valle dei re
Valle dei re

Per maggiori notizie e informazioni scrivi a: geom.brunomontanari@tiscali.it


Menu di sezione:



Torna ai contenuti | Torna al menu